novecento


Vai ai contenuti

Menu principale:


restauro classico

Restauro del mobile

Questo è un sistema pratico di restauro quando si ha l'occasione di recuperare un vecchio mobile:
Sverniciatura - Antitarlo - Stuccatura - Lucidatura

SVERNICIATURA - Occorrente: guanti - pennello - spatola - carta vetrata fine - sverniciatore (prodotto corrosivo).
Utilizzate i guanti di plastica specifici e non gli usa e getta, stendete col pannello un po' di sverniciatore, lasciate agire per un paio di minuti (non di più!) e rimuovete con la spatola prima che si asciughi. Se l'effetto di rimozione vi soddisfa continuate altrimenti ripassate una seconda o terza volta lo sverniciatore finchè non sarete soddisfatti. Lo spessore da applicare dipende dallo spessore della vernice da rimuovere.
Rimuovere i residui di vernice vecchia con la carta vetrata.

ANTITARLO - Occorrente: prodotto antitarlo - pennello - siringa - telo di nylon.
Stendete con abbondanza il prodotto antitarlo con il pennello e con la siringa spruzzate in ogni buco lo stesso prodotto. Coprite e sigilate il vostro mobile con del nylon, lasciatelo a riposare per una settimana e riapritelo, tutti i tarli saranno decimati.

STUCCATURA - Occorrente: stucco per legno - spatolina - spugna bagnata.
Scegliete uno stucco che si avvicini il più possibile al colore del vostro mobile, con la spatola stendetelo dove necessario, livellatelo bene e, una volta asciutto, pulite la zona circostante con la spugna bagnata.

LUCIDATURA - Occorrente: gommalacca (che trovate pronta in qualsiasi colorificio) - pennello a punta piatta - carta vetrata finissima o ‘spugna di metallo’.
Stendere la gommalacca, passate la spugna di metallo ogni due mani di gommalacca per far sì che le mani successive aderiscano meglio alla superficie. Continuate fino a che non avrete il risultato cercato.

Buon lavoro.

Home Page | Mobili | Complementi d'arredo | Oggettistica | Restauro del mobile | Mappa del sito


Menu di sezione:


dorsoduro 3282 Venezia - +39 346.5114373 | novecentovenezia@novecentovenezia.com

Torna ai contenuti | Torna al menu